Neuralink Rivela ‘Telepathy’: la visione di Musk per il futuro

Neuralink sta lavorando a un impianto cerebrale progettato per aiutare le persone con gravi paralisi a controllare tecnologie esterne esclusivamente attraverso segnali neurali.

Neuralink, l’azienda guidata da Elon Musk, ha raggiunto un traguardo significativo impiantando la sua prima interfaccia cervello-computer in un paziente domenica scorsa. Elon Musk, CEO di Tesla e SpaceX, ha annunciato lo sviluppo, rivelando che il primo prodotto introdotto si chiama “Telepathy” e permette di controllare un telefono o un computer semplicemente con il pensiero. La compagnia sta lavorando a un impianto cerebrale concepito per assistere persone con gravi disabilità motorie nel controllare tecnologie esterne soltanto mediante segnali neurali. I principali beneficiari di questa tecnologia saranno individui che hanno perso l’uso degli arti.

Per illustrare l’applicazione pratica, Musk ha citato l’esempio del fisico teorico-cosmologo Stephen Hawking, che ha combattuto la sclerosi laterale amiotrofica, o SLA, per oltre 55 anni fino alla sua morte nel 2018. La condizione della malattia neurodegenerativa lo aveva confinato su una sedia a rotelle per oltre cinque decenni e gli aveva permesso di comunicare solo usando un tablet collegato alla sua sedia a rotelle. Musk ha scritto su X (precedentemente Twitter) che Telepathy “consente il controllo del telefono o del computer, e attraverso di essi praticamente di qualsiasi dispositivo, semplicemente pensando”. Ha aggiunto: “I primi utenti saranno coloro che hanno perso l’uso degli arti. Immaginate se Stephen Hawking potesse comunicare più velocemente di un dattilografo rapido o di un banditore d’asta. Questo è l’obiettivo”. Elon Musk e Neuralink non hanno condiviso ulteriori informazioni su chi ha ricevuto l’impianto cerebrale o sul suo effettivo funzionamento.

Elon Musk aveva dichiarato nel novembre 2022 che Neuralink avrebbe iniziato i test sugli esseri umani entro sei mesi. In precedenza, avevano mostrato un video con scimmie che controllavano cursori di computer con la mente.

Neuralink, diretta da Elon Musk, sta rivoluzionando il campo delle interfacce cervello-computer con 'Telepathy', il chip impiantato che promette ai paralizzati di controllare dispositivi elettronici con il pensiero.

Sebbene Musk sia spesso ottimista riguardo alle tempistiche delle sue aziende, Neuralink ha ricevuto l’approvazione della FDA per i test sull’uomo a maggio. Attualmente, l’azienda sta reclutando per il suo primo trial clinico, cercando persone con uso limitato delle mani a causa di lesioni al midollo spinale o SLA.

La tecnologia principale di Neuralink coinvolge un impianto conosciuto come “Link”, un dispositivo delle dimensioni di cinque monete impilate che viene chirurgicamente inserito nel cervello umano tramite procedure invasive.

Il sito web di Nerualink afferma: “Questo studio comporta il posizionamento di un piccolo impianto invisibile dal punto di vista estetico in una parte del cervello che pianifica i movimenti. Il dispositivo è progettato per interpretare l’attività neurale di una persona, in modo che possa operare un computer o uno smartphone semplicemente intendendo muoversi – non sono richiesti cavi o movimenti fisici.”

Neuralink ha avuto oltre 400 dipendenti l’anno scorso e ha ottenuto con successo almeno 363 milioni di dollari di finanziamenti.

Costruiamo insieme la comunicazione, proteggiamo la tua reputazione online, studiamo i dati e gli algoritmi per posizionare la tua attività e i tuoi prodotti nel mondo digitale.

Servizi

Ti supportiamo e ti aiutiamo a per fare trovare te e i tuoi prodotti su Google e sui principali motori di ricerca online.

Contattaci

Privacy Policy

Rimani in contatto

© LUBICS. All rights reserved. P.IVA 11842260967

Powered by LUBICS